PROPAGANDA ADV

Progetto senza titolo - 2022-12-19T102705.717

Come fare retargeting su Facebook nel 2023

Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.

Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.

È quasi ovvio che la pubblicità è importante per tutte le aziende. Dopotutto, è l’unico modo in cui le persone possono trovare la tua attività, oltre al passaparola. Invece di fare pubblicità a un pubblico freddo, non ha senso fare pubblicità a qualcuno che ha già visitato il tuo sito web o guardato uno dei tuoi video? Questa è l’idea alla base del retargeting e non dovrebbe sorprendere che le statistiche mostrino che il retargeting è il tipo di pubblicità più efficace .

Una delle piattaforme migliori per fare pubblicità, sia per il traffico freddo che per il retargeting, è Facebook. A causa dell’enorme base di utenti della piattaforma, Facebook raccoglie oltre il 9% della spesa totale per le pubblicità digitali.

Non dovrebbe sorprendere, quindi, che le statistiche dimostrino che il retargeting di Facebook funziona. Per prima cosa, il retargeting dei visitatori del sito Web tramite Facebook aumenta il tasso di conversione del 70%. Dall’altro, gli annunci con retargeting hanno una percentuale di clic 10 volte superiore rispetto agli annunci su pubblico freddo. In poche parole, questo significa che quei secondi (e successivi) “click” fanno una grande differenza nella nostra capacità di ottenere acquisti.

Diamo un’occhiata a come possiamo quindi combinare il retargeting con gli annunci di Facebook per aiutarti a ottenere un ROI interessante dalle tue pubblicità. Per fare questo, vedremo come funziona il retargeting e chi può farlo. Quindi, vedremo come eseguire il retargeting su Facebook in modo da massimizzare il rendimento dei tuoi investimenti.

Diamo un’occhiata a come possiamo quindi combinare il retargeting con gli annunci di Facebook per aiutarti a ottenere un ROI interessante dalle tue pubblicità. Per fare questo, vedremo come funziona il retargeting e chi può farlo. Quindi, vedremo come eseguire il retargeting su Facebook in modo da massimizzare il rendimento dei tuoi investimenti.

Come funziona il retargeting

Il concetto di retargeting è molto semplice: consiste nel riproporre, attraverso una pubblicità il tuo marchio, a qualcuno che ha già un certo grado di affinità con esso. Questo di solito significa qualcuno che ha interagito con la tua attività, ad esempio visitando il tuo sito Web, unendosi alla tua lista e-mail o persino interagendo con i tuoi post su Instagram e Facebook. Tuttavia, questo non è l’unico modo in cui le persone possono acquisire affinità con il marchio. Forse qualcuno ha detto loro che la tua azienda produce ottimi prodotti, per esempio.

Detto questo, le persone che hanno un’affinità con il tuo marchio ottenuta in un modo diverso dal coinvolgimento diretto con la tua attività possono essere un po’ più difficili da “recuperare”. Se interagiscono con determinati influencer, potresti eseguire il retargeting mostrando loro annunci. Tuttavia, questo è più simile al marketing basato sull’affinità. Anche se non sono proprio un esempio di come eseguire il retargeting su Facebook, questi annunci non sono del tutto destinati ad un pubblico “freddo”.

Chi puoi colpire col retargeting su Facebook?

Il retargeting può essere pensato in 3 modi diversi:

Retargeting basato su CRM

Consiste nella possibilità di caricare un database e-mail di persone e retargettizzarle, supponendo che stiano utilizzando i loro indirizzi e-mail come indirizzi e-mail predefiniti di Facebook.

Alcuni CMR (e cms) hanno addirittura l’intergrazione nativa con facebook, che ti permette di caricare direttamente l’elenco di utenti acquisiti e creare direttamente un pubblico personalizzato.

Ovviamente, il tasso di conversione è abbastanza alto. 

Retargeting basato sugli eventi

Le campagne basate su eventi richiedono di impostare eventi sul tuo sito Web, ciò ti consente di raccogliere dati ed effettuare il retargeting di coloro che interagiscono con il tuo sito Web in modo molto specifico, come la visualizzazione di una pagina o l’aggiunta di un prodotto al carrello. Lo stesso concetto si applica anche se hai un’app.

Retargeting basato su eventi di Facebook

Utilizzando il retargeting basato sugli eventi di Facebook, puoi raggiungere chiunque interagisca con i tuoi post, guardi i tuoi video o metta mi piace e segua la tua Pagina, inclusi coloro che interagiscono con il tuo account Instagram. Questa è un’ottima opzione per ogni tipo di attività, compresi i marchi B2B. Dopotutto, molti responsabili delle decisioni aziendali utilizzeranno il proprio account Facebook personale per tenere traccia delle tendenze del settore. Inoltre, molti responsabili delle decisioni gestiscono un account Facebook aziendale. In ogni caso, puoi raggiungere facilmente questi utenti.

Che fine ha fatto il retargeting con l’aggiornamento di iOS 14?

Ogni volta che discutiamo su come eseguire il retargeting su Facebook, dobbiamo parlare degli utenti iPhone. Questo è importante perché Apple ha dato agli utenti di iPhone la possibilità di scegliere se volevano o meno che i loro dati fossero condivisi tra le app. Ciò significa che il modo in cui Facebook ha tracciato i propri utenti utilizzando i cookie ha registrato un’enorme diminuzione poiché più utenti hanno implementato una maggiore privacy.

 

A seguito del calo del tracciamento delle pubblicità per gli utenti di iPhone, Facebook ha annunciato una serie di modifiche che gli inserzionisti dovrebbero implementare per garantire che le modifiche non influiscano più sul retargeting.

 

Invece di fare affidamento sulla vecchia condivisione delle informazioni dalle app, Facebook è passato a un sistema di tracciamento basato sugli eventi chiamato Misurazione degli eventi aggregati , in cui è ancora possibile eseguire il retargeting in base a eventi attivati ​​come le visualizzazioni di pagina. Facebook permette di implementare 8 diverse opzioni di tracciamento degli eventi , che puoi scegliere per soddisfare al meglio le esigenze della tue campagne. 

Come eseguire il retargeting su Facebook nel 2023?

Indipendentemente dal fatto che il tuo pubblico di destinazione utilizzi un dispositivo Apple o qualcos’altro, è importante sapere come eseguire il retargeting su Facebook se desideri il miglior rapporto qualità-prezzo delle tue inserzioni. Ecco il punto: indipendentemente dai cambiamenti con iOS 14, il processo di retargeting su Facebook è rimasto lo stesso. La maggior parte delle modifiche apportate da Facebook sono sul loro back-end, quindi i marketer non devono fare nulla di diverso da prima. 

1.Assicurati di avere il pixel di Facebook installato e gli eventi sopra menzionati configurati sul tuo sito web.

In altre parole, il primo passo per eseguire il retargeting su Facebook è sapere quali eventi dovrebbero attivare il retargeting. È possibile selezionare alcuni o tutti i potenziali eventi. 

Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.
2.Accedi a Facebook Ads Manager e seleziona Pubblico.
Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.
3. Fai clic su Crea pubblico e selezionare “Pubblico personalizzato”.
Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.
4.Seleziona un opzione


Scegli un’origine dei dati per il pubblico personalizzato di Facebook.Facebook divide questo in dati di tua provenienza o sua, con le opzioni più popolari dai tuoi dati. Questi includono l’elenco dei clienti, il sito Web o l’attività dell’app, mentre le opzioni popolari che utilizzano le fonti di Facebook includono video, pagina Facebook e account Instagram.

Ti consigliamo di selezionare l’opzione che meglio soddisfa i tuoi obiettivi di marketing generali. Tuttavia, se desideri eseguire il retargeting insieme a una campagna di influencer marketing , è meglio utilizzare i dati di Facebook o Instagram.

Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.
5.personalizza il tuo pubblico di destinazione

Personalizza il tuo pubblico personalizzato di Facebook

Ad esempio, se scegli Sito Web, questo ti consente di determinare quali URL specifici sono stati visualizzati o non visualizzati come target, quanto tempo hanno trascorso sul tuo sito Web e quanto indietro nel tempo desideri eseguire il retargeting delle persone. In questo modo, puoi assicurarti che parte del retargeting su Facebook stia massimizzando il tuo ROI eliminando i clienti che hanno meno probabilità di convertire.

Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.
Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.
6. Una volta creato il pubblico personalizzato, crea una campagna pubblicitaria di Facebook utilizzando quel pubblico personalizzato come target.

Da lì, pagherai in base alla tariffa negoziata con Facebook come qualsiasi altra campagna pubblicitaria. Nel tempo, puoi perfezionare il retargeting in base ai dati analitici di Facebook e di altre fonti.

Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su Facebook in modo da incrementare le vendite del tuo ecommerce.

Tipi popolari di campagne pubblicitarie di retargeting di Facebook

Con tutte le opzioni a disposizione, solo la tua immaginazione ti impedirà di creare campagne pubblicitarie di retargeting di successo. Potrebbero essere necessari alcuni tentativi ed errori per trovare la campagna giusta, sebbene questa sia un’ottima opzione per aumentare le campagne di influencer. Detto questo, ecco alcune opzioni che potresti tenere in considerazione:

1.Fai retargeting a coloro che visualizzano i tuoi annunci video

Questo è un modo economico per nutrire il tuo pixel poiché gli annunci video di Facebook per visualizzazione tendono ad essere poco costosi rispetto ai clic ed hanno un basso costo per impression. Ciò non sorprende perché i video richiedono più tempo per essere consumati e, a causa del suono, non possono essere consumati ovunque. I video richiedono un livello di “impegno” che va oltre la semplice navigazione.

 

Tuttavia, c’è di più nel retargeting basato sulle visualizzazioni video. In particolare, puoi scegliere come target le persone in base a quanto tempo hanno guardato il tuo video o a quale percentuale del video hanno visto. Ricorda, se qualcuno guarda il tuo video più a lungo, c’è una buona probabilità che lo trovi interessante.  

2.Sfrutta gli annunci dinamici di Facebook nel tuo potenziale di retargeting o nei clienti persi

Se hai un sito e-commerce e hai un catalogo prodotti caricato su Facebook, puoi combinare il retargeting con il tuo catalogo prodotti per consentire a Facebook di pubblicare annunci personalizzati in base al carrello abbandonato o ai prodotti pertinenti in base a ciò che hanno o non hanno comprato (o visto) i visitatori del tuo sito web.

 

Questo approccio è particolarmente efficace per le campagne di retargeting automatizzate per l’abbandono del carrello. Secondo Adespresso, il tasso globale di abbandono del carrello è attualmente pari a circa il 75%. I carrelli abbandonati rappresentano le vendite che hai “quasi” fatto. Quindi, ti suggerisco di sfruttare la possibilità di effettuare il retargeting con contenuti personalizzati e pertinenti tramite Facebook Ads.

 

Con gli annunci dinamici, puoi eseguire il retargeting dei clienti con gli articoli che hanno visualizzato sul tuo sito web ed aggiunto al carrello. Ciò significa che, in molti casi, l’articolo mostrato nell’annuncio di Facebook è uno a cui potrebbero già essere interessati. Lo svantaggio, ovviamente, è che potresti mostrare un prodotto che il potenziale cliente ha ritenuto non adatto (come le scarpe che non sono disponibili nella loro taglia).

3.Torna in contatto con la tua mailing list

Se disponi di un elenco di e-mail di grandi dimensioni con poco coinvolgimento, coinvolgerli su Facebook potrebbe essere una strategia efficace per generare un po ‘di vita da quello che altrimenti potrebbe essere considerato un elenco “freddo” di indirizzi e-mail. In altre parole, l’idea qui è cercare di ravvivare l’interesse delle persone per i tuoi prodotti e servizi.

 

Ecco il punto: a volte le persone che una volta erano interessate ai tuoi prodotti hanno scoperto che non era il momento giusto per loro di acquistare. Oppure hanno acquistato qualcosa una volta e non hanno avuto bisogno di acquistarlo di nuovo. Poi si sono dimenticati di te. A volte, reintroducendoti, catturerai queste persone al momento giusto per un nuovo acquisto.

Domande frequenti su come eseguire il retargeting su Facebook

Come funziona il retargeting di FB?

Con il retargeting FB, gli inserzionisti sono in grado di raccogliere dati sulle persone che interagiscono con i loro annunci e quindi indirizzare quegli stessi utenti con successive campagne pubblicitarie. Ciò consente all’inserzionista di comprendere le caratteristiche tecniche come l’età dell’utente, la posizione geografica o l’interesse, che contribuiscono a creare un’esperienza più personalizzata per l’utente che può contribuire a generare risultati.

Il retargeting funziona ancora su Facebook?

Sì, il retargeting funziona ancora su Facebook. È efficace perché consente ai marchi di raggiungere direttamente coloro che hanno già un interesse per il loro prodotto, dando loro un vantaggio rispetto ad altre forme di pubblicità digitale. Inoltre, può aiutare a ridurre i costi di marketing rivolgendosi solo ai potenziali clienti che hanno già espresso interesse per determinati prodotti o servizi.

Cosa sono le tattiche di retargeting?

Le tattiche di retargeting sono metodi utilizzati per riconnettersi con clienti interessati o potenziali clienti dopo che hanno visitato il sito Web di un’azienda o interagito con essa mediante i social. Queste tattiche si concentrano sul coinvolgimento e sulla persuasione del cliente mostrando annunci personalizzati basati su acquisti passati o prodotti che hanno visualizzato in precedenza. Il retargeting consente alle aziende di rimanere in contatto con il proprio pubblico e di costruire relazioni più solide con i clienti esistenti e potenziali.

Qual è un esempio di retargeting?

Un ottimo esempio di retargeting è quando agli acquirenti online vengono mostrati gli articoli visualizzati in precedenza alla successiva visita del negozio online. Ciò consente ai clienti di essere continuamente ricordati di un prodotto che hanno visto in precedenza, spingendoli a effettuare un acquisto o addirittura a confrontarsi con altri articoli simili prima di prendere una decisione definitiva. Il retargeting può anche aiutare la segmentazione dei clienti informando le aziende sui tipi di prodotti a cui i clienti potrebbero essere interessati.

Post recenti

Come fare retargeting su Facebook

Come fare retargeting su Facebook

Come fare retargeting su Facebook nel 2023 Leggi questo articolo per scoprire Come fare retargeting su…

In che modo la pubblicità su Facebook influisce sui risultati SEO

In che modo la pubblicità su Facebook influisce sui risultati SEO

In che modo la pubblicità su Facebook influisce sui risultati SEO Nascono sempre dubbi su come…

M&M’S® celebra le donne con un packaging in edizione limitata

M&M’S® celebra le donne con un packaging in edizione limitata

M&M’S® celebra le donne con un packaging in edizione limitata M&M’S® celebra le donne con un…

ABBIAMO UN REGALO PER TE!Lasciaci la tua migliore mail per ricevere gratuitamente la nostra guida con i 14 consigli per incrementare le vendite del tuo ecommerce attraverso le inserzioni su Facebook!